torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Opera in concerto"

ad Osimo


Una festa del Belcanto aperta a tutta la città di Osimo e agli appassionati d’opera. Sabato 14 giugno 2014 alle ore 21,15 presso l’atrio de Palazzo Comunale di Osimo, si conclude l’Anno accademico 2013-2014 dell’Accademia Internazionale d’Arte Lirica di Osimo con l’evento ad ingresso gratuito “Opera in concerto”. Protagonisti della serata, i Solisti dell’Accademia, provenienti da 12 nazioni di tutto il mondo, Ettore Papadia al pianoforte e un ricco programma di arie e duetti del più popolare repertorio del Belcanto ottocentesco italiano, con brani di Rossini, Bellini e Donizetti.

Dal 1810, l’anno della prima opera di Gioacchino Rossini, al 1848, quando morì Gaetano Donizetti, tre compositori dominarono l'opera italiana creando la vera e propria “Opera del bel canto”: Gioacchino Rossini, Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti. Nelle opere belcantistiche erano i cantanti ed il canto ad avere la massima importanza, ed il canto stesso mirava a diventare e a dare spettacolo, con uno stile caratterizzato da purezza di timbro e virtuosismo vocale.

Di questa straordinaria tecnica, daranno esempio i solisti dell’accademia, formati ad Osimo da alcuni dei protagonisti della Lirica dei nostri tempi tra i quali Lella Cuberli, Raina Kabaivanska, William Matteuzzi, Antonio Juvarra.

In programma, alcune delle più belle melodie di Vincenzo Bellini, quali “Suoni la tromba” dall’opera I Puritani, “È serbato” da I Capuleti e i Montecchi, “Sgombra è la sacra selva” dalla Norma, “Ah, se un'urna” dall’opera Beatrice di Tenda; di Gaetano Donizetti, i capolavori “Una parola o Adina” e “Caro elisir” da L'Elisir d'amore, “All'afflitto” dal Roberto Devereux, “Com'è bello” e “Nella fatal di Rimini” dall’opera Lucrezia Borgia, il Duetto da La favorita, “Pronta io son” dal Don Pasquale; di Gioacchino Rossini, l’aria “Di tanti palpiti” dall’opera Tancredi, la romanza “Sombre fôret” dal Guillaume Tell, “Duetto” da La Cenerentola, e chiusura in grande stile con il “Gran pezzo concertato” dall’opera Il Viaggio a Reims.

L’Accademia Internazionale d’Arte Lirica è stata fondata nel 1979 per formare e perfezionare nell’arte lirica giovani cantanti di provenienza internazionale sotto la guida di autorevoli maestri, e curare il loro inserimento nel mondo del teatro lirico, segnalandoli ai responsabili delle Istituzioni musicali. Attualmente ne è Direttore Artistico Vincenzo De Vivo.

articolo pubblicato il: 10/06/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it