torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
"Fabrique du Cinéma"

giovane cinema italiano a Roma


Il 6 giugno si rinnova l’ormai consueto appuntamento della Capitale dedicato al giovane cinema italiano con il quale Fabrique du Cinéma offre un momento multidisciplinare unico con performance teatrali, proiezioni di cortometraggi, mostre, musica dal vivo e dj set. Una serata patrocinata dall’Assessorato alla Cultura, con la partecipazione del Circolo degli artisti e Sosia e Pistoia, durante la quale la free press dedicata al nuovo cinema italiano presenterà il suo sesto numero presso una delle location più belle di Roma, l’Aranciera di San Sisto.

L’evento sarà preceduto dalla tavola rotonda “I Festival fanno crescere il Pil” con il contributo dell’Associazione Festival Italiani Cinema (AFIC), alla quale parteciperanno ospiti e addetti ai lavori che si confronteranno su tre temi principali: l’impatto dei Festival sulle economie locali, il mercato dei Festival e l’importanza del ruolo dei Festival per le opere indipendenti.

Parte centrale della serata sarà dedicata all’iniziativa “Un’altra chance” promossa da Fabrique insieme al Maremetraggio International ShorTS Film Festival, il festival del cortometraggio più noto d’Italia, dedicato alle nuove promesse del cinema italiano e internazionale.

Fabrique du Cinema e ShorTS condividono un importante obiettivo: offrire un’occasione di visibilità ai giovani talenti italiani. Per questo motivo hanno pensato di consentire in via del tutto eccezionale (poiché le iscrizioni al Festival sono già chiuse) a un corto italiano, scelto tra una rosa di opere proposte da Fabrique, di entrare nella selezione 2014 di Maremetraggio. I cortometraggi selezionati da Fabrique verranno proiettati durante l’evento, e il vincitore avrà diritto a partecipare alla XV edizione del Festival che si terrà a Trieste dal 28 giugno al 5 luglio 2014, che mette in palio un premio di 10.000 euro per il miglior corto e molti altri riconoscimenti. Fabrique è parte di un progetto nato nel 2011 come evento culturale dedicato al nuovo cinema italiano, ideato da una comunità di giovani cineasti, attori, registi, giornalisti, fotografi, che vogliono dare visibilità al lavoro dei loro coetanei. In breve tempo il progetto si è fatto “rete”, mettendo in mostra e in connessione tra di loro le eccellenze emergenti del cinema. Fabrique du Cinéma è dunque una free press che, coordinata al web e all’evento culturale, rappresenta il primo progetto di cross medialità del cinema, una comunicazione “integrata”, che utilizza più media all’interno di un grande progetto editoriale: evento, rivista, web.

La rivista è distribuita gratuitamente con cadenza trimestrale a Roma nelle principali sale di cinema, nelle scuole di cinema e di teatro, nei locali di tendenza, nelle gallerie d’arte, nelle librerie, nelle università, nelle accademie ed è scaricabile online da www.fabriqueducinema.it. Inoltre è presente e partner dei più importanti appuntamenti cinematografici italiani, come i David di Donatello, i Nastri d’Argento, la Mostra d’arte Cinematografica di Venezia, il Festival Internazionale del Film di Roma e il Festival del Cinema di Torino. Senza dimenticare le kermesse “minori” come Visioni Italiane, Riff, Arcipelago, Cortina Film Festival, Festival di Ischia, Roma Creative Contest, da sempre attente alle proposte innovatrici.

Molti i nomi importanti dello spettacolo che da tempo sostengono Fabrique, come Mario Martone, Filippo Timi, Gianni Amelio, Michele Riondino, Gianluca Tavarelli, Francesco Rosi, Gianni Amelio, Claudio Santamaria, Francesca Inaudi, Roan Johnson, Andrea Bosca, Marco Cocci, Pif, Stefano Bollani, Morando Morandini e molti altri.

Nel sesto numero la copertina è dedicata a Matilda Lutz, attrice 23enne che siamo sicuri farà parlare di sé. La nostra scommessa per il futuro è Aldo Iuliano, talento fra cinema e fumetto e l’Opera Prima non poteva che essere Smetto quando voglio di Sidney Sibilia, commedia baciata dal successo di pubblico e critica. Per la prima volta Icone è dedicata a un attore, anzi un’attrice, l’Attrice Italiana per eccellenza: Sophia Loren, capace ancora di mettersi in gioco alla soglia degli ottant’anni. Inoltre un dossier fotografico dedicato a sei brillanti attori under 30, Josafat Vagni, Joele Anastasi, Guglielmo Poggi, Nadir Caselli, Simona Tabasco ed Esther Elisha, interpreti per Fabrique di moda e di stile. Tra gli approfondimenti una finestra sul mondo con il cinema di Taiwan, il percorso dal web alla tv fino alle sale di alcuni progetti low budget riuscitissimi e gli effetti speciali dal vivo con le nuove teconologie natural-user-interface.

articolo pubblicato il: 30/05/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it