torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
doppio appuntamento

al Teatro Zaccaria Verucci di Roma


Sabato 31 Maggio e Domenica 1 Giugno 2014 il Teatro Bi.Pop. “Zaccaria Verucci” propone un doppio appuntamento per la chiusura del cartellone della stagione teatrale. Il coraggioso progetto nato dalla collaborazione tra il nostro Spazio Sociale e il Collettivo Internoenki ha visto alla sua prima stagione (da Ottobre 2013 - Giugno 2014 ) l’adesione di numerosi/e Compagnie-Collettivi-Singoli/e-gruppi, per un totale di 15 spettacoli.

Il Bi. Pop. Teatro è un luogo, uno spazio, un cantiere, un centro, una sala, un’officina sociale, che recupera un termine “vecchio”: Teatro. Un Teatro inteso come strumento di autogoverno e partecipazione. Un Teatro che nasce e respira in mezzo alla gente. Un Teatro al centro della vita quotidiana, un teatro che attraversa i linguaggi del contemporaneo e che rivela cronache e costumi ancorati all'umano e alle relazioni. È una fiducia nell’arte, quella porzione di cultura che può cambiare un luogo, che può qualificare la storia di un quartiere e di una città. Un teatro che rivendica Il diritto di cittadinanza, un concetto che si afferma anche e soprattutto attraverso la partecipazione attiva alla cultura, intesa come dimensione socio-ambientale in cui esprimere relazioni umane, creative e aperte al confronto critico. L’arte può, se concepita come disciplina sociale, riacquisire quegli strumenti, metodi, impostazioni da cui ha tratto origine: l’essere un fatto collettivo e integrante per chi la sperimenta. Per questo motivo diventa fondamentale mettere in atto azioni che rendono praticabile l’accessibilità alla cultura intesa come obiettivo di partecipazione democratica e fattore di inclusione sociale.

Ad aprire ogni appuntamento la proiezione del video" A NOI SI'! Ti è mai capitato che una persona parlasse di te senza sapere chi sei?" Un' indagine 100% succo e 0% ideologia, interamente curata dai partecipanti al progetto " I Circoli", percorsi educativi individuali per giovani e adulti con sindrome Down un progetto a cura dell’ Associazione Italiana Persone Down (AIPD). Sabato 31 Maggio ore 21.00 “Pedigri cani di razza bastarda” Reading/Jam Session teatrale e musicale da un'idea di Giuseppe Ragone e Tiziano Scrocca.

Pedigrì nasce soprattutto con l'intento di riconnettere artisti e pubblico con quella che è, forse, la vera natura dello spettacolo: il gioco. Giocare per ridere, per immaginare, per conoscere. Un appuntamento che vede l’incontro tra la creatività, la voglia di divertire e divertirsi di attori, autori e musicisti o come si è soliti chiamarli con una parolaccia, “Artisti”. Artisti abituati a lavorare, forse troppo spesso, in teatri e locali con compensi, nei migliori dei casi, appena sufficienti al proprio sostentamento e, a volte su ruoli testi e opere che non amano, ma che sono “costretti” ad interpretare per guadagnare i succitati “du spicci”. Pedigrì nasce con l’intento di riconnettere artisti e pubblico con quella che è, forse, la vera natura dello spettacolo: il gioco. Il gruppo varia ogni volta, così come i testi scelti. Non si assiste mai allo stesso spettacolo, i testi “vengono scelti e proposti di volta in volta dagli attori e possono essere di qualsiasi tipo: racconti, poesie, articoli di giornale o, come già successo, un passaggio in stile autori del Grande Fratello.”

Il 31 Maggio 2013, con immenso piacere, PEDIGRI' si sposta al Teatro bi pop Zaccaria Verucci, dove hanno mosso i loro primi passi i due fondatori, Scrocca e Ragone, con “Voci a Rischio” e il collettivo Internoenki. Con la partecipazione di: Emanuela Fanelli, Livia Ferri, Giuseppe Ragone e Tiziano Scrocca.

Domenica 1 Giugno ore 20.45 “Thanksgiving day” drammaturgia e regia di Andrea Ciommiento con Enoch Marrella Fausto è il protagonista di un viaggio oltreoceano. Dialoga con i vizi che lo abitano e si diverte, sedotto dalle fantasie di un intero continente: abitudini alimentari, college party e scoperte web offerti dagli USA. Il progetto "Nell'oceano il mondo" si scompone in episodi osservando da vicino alcune sfere tematiche presenti nella drammaturgia creata, tra queste la cultura del cibo made in USA. “Thanksgiving Day/episodio 1” racconta il lungo giorno del ringraziamento vissuto dal ragazzo insieme alla sua nuova famiglia americana. In questo breve arco di tempo si presentano le due passioni di Fausto, il cibo e il sesso (virtuale), che lo porteranno a bizzarre esplosioni emotive pronte a minare l’equilibrio delle sue relazioni.

Domenica 1 Giugno ore 22.00 “Eco” scritto diretto e interpretato da Enrico Pittari

Scorie radio-attive sulle frequenze intuitive mescolano non un genere, ma generano una mescolanza emotiva che ne legittima, l’algo-ritmica soluzione. Azione “paroliata” di una parodiata r-esistenza fra i confini dell’astinenza ancestrale. Turpiloquio di rime, prose e chiose: melodiche. Nessuna giustapposta definizione si concede alla confusione. Si può farne solo un inventario, una lista, un elenco: 2 Ballerini, 2 Manichini, 1 Performer, 1 TV, per 20 min. di canzoni inedite 10 min. di scritti inediti e 10 min. di filmati “Susceperunt verbum omni aviditate, scrutantes Scripturas, si itase haberent” Atti, XVII, 11

articolo pubblicato il: 29/05/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it