torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
premiazione dei bambini

alla Sala Cola dell'Amatrice di Ascoli Piceno


Per bambini, genitori, amanti del teatro e non un appuntamento emozionante domenica 4 maggio alla Sala Cola dell’Amatrice di Ascoli Piceno alle ore 17 per la premiazione dei bambini vincitori di Coloriamo il Teatro!, il concorso promosso dal Comune di Ascoli Piceno e dall'AMAT in collaborazione con la compagnia 7-8 chili invitati a immaginare il Teatro Filarmonici.

Un positivo riscontro carico di emozione ha accolto questa iniziativa con 521 disegni arrivati dalle scuole primarie e dell’infanzia ma anche dalle singole famiglie della città. Il concorso ha scatenato la fantasia di numerosissimi artisti ed architetti in erba che dovevano immaginare un nuovo Teatro Filarmonici colorando uno schema che ne rappresentava palchetti e soffitto. I numerosissimi disegni svelano un amore della città per questo luogo e il teatro in genere che conduce il pensiero, parafrasando il titolo di un grande romanzo di Elsa Morante, “al teatro salvato dai ragazzini”.

Tre saranno i bambini premiati dal Sindaco Guido Castelli e dal direttore dell’AMAT Gilberto Santini: uno per la categoria scuola dell’infanzia, uno per quella della scuola primaria e uno scelto dai visitatori della mostra – allestita presso la stessa Sala Cola dell’Amatrice - che da domenica scorsa hanno modo di ammirare tutti i disegni e scegliere il loro preferito. I vincitori – oltre a ricevere un piccolo premio “in tema” - vedranno il proprio disegno diventare realtà attraverso luci, proiezioni e suoni al Teatro Filarmonici nel settembre 2014. Coloriamo il Teatro! è un progetto nato dal desiderio di far conoscere ai bambini e ai loro genitori l'esistenza del Teatro Filarmonici, luogo di grande fascino e suggestione in vista della sua prossima ristrutturazione. L’invito è stato quello di ripensare il teatro in quanto “tempio dell'immaginazione e della creatività”, luogo privilegiato in cui i desideri possono avverarsi e le leggi del mondo restano sospese nel tempo e nello spazio. I più piccoli sono stati chiamati ad essere architetti e decoratori immaginari di un luogo di tradizionale importanza per la città, attualmente neutro come un foglio bianco. Con i loro disegni hanno animato lo spazio donandogli una nuova identità e una nuova vita. L'obiettivo del concorso è infatti quello di immaginare un nuovo Teatro Filarmonici: Cosa può diventare questo spazio? Un'astronave? Un acquario gigante? È stata la fantasia dei bambini a rispondere colorando una riproduzione del teatro.

La mostra – ad ingresso gratuito – è visitabile tutti i giorni, fino a domenica 4 maggio, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 16 alle 19.

articolo pubblicato il: 02/05/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it